Traduttore

martedì 11 ottobre 2016

Legumi e Verdure in scatola o in vetro?

Da sempre l'uomo ha dovuto affrontare il problema della conservazione dei cibi. In antichità, sono state sperimentate varie tecniche: l'essiccazione al sole, l'uso del sale, del miele e dell'aceto, fino ad arrivare ai tempi d'oggi con la sterilizzazione, la pastorizzazione, la surgelazione o l'inscatolamento. Oggi, i sistemi che le aziende impiegano per mantenere freschi i cibi, evitando il deperimento, sono rivolti soprattutto all'eliminazione dei microrganismi che, di solito deteriorano i cibi. Questi processi possono essere di vario genere, in base al tipo di alimento da  conservare; da non escludere anche il contenitore per la conservazione. 
Con il vetro si evitano le contaminazioni. Ci sono aziende che hanno cambiato il BPA (plastificante che interferisce con il sistema endocrino) con il BPS. Quando acquistiamo legumi e verdure in scatola è meglio il vetro. La sterilizzazione del vetro prevede il riscaldamento del cibo a temperature oltre i 100°C per un tempo equilibrato a garantire la sicurezza e la conservazione per un lungo periodo. Il liquido dei legumi o verdure che si trova all'interno delle lattine, spesso è ricco di sale. La prima cosa da fare è quella di sciacquare per bene l'alimento prima di usarlo per cercare di togliere tutto il liquido salato.